viafabbri43.net
ScattiExtrasTraduzioni
Discografia
In breve...
Folk beat n. 1
Due anni dopo
L'isola non trovata
Radici
Opera Buffa
Stanze di vita quotidiana
Via Paolo Fabbri 43
Amerigo
Album concerto
Metropolis
Guccini
Fra la via Emilia e il West
Signora Bovary
Quasi come Dumas
Quello che non...
Parnassius Guccinii
D'amore, di morte e di altre sciocchezze
Guccini Live Collection
Stagioni
Guccini Live @ RTSI
Ritratti
Anfiteatro Live
The Platinum Collection
Storia di altre storie
L'ultima Thule
Universo gucciniano:
Sito ufficiale
Guccini.net
Rispieghiamo Guccini...
Guccini Fan Club
La Locomotiva (cover band)
40 anni dopo (cover band)
La locomotiva
Guccini by Cirigliano
Fra la via Emilia e il West
I Cazzari & Guccini
Segnala un sito!

Quel giorno d'Aprile (testo)


Canzone per la prima volta pubblicata nell'album "L'ultima Thule" del 2012



Il cannone una sagoma nera contro il cielo cobalto

ed il gallo passeggia impettito dentro il nostro cortile

se la guerra finita perch ti si annebbia di pianto

questo giorno d'aprile

Ma il paese in festa e saluta i soldati tornati

mentre mandrie di nuvole pigre dormono sul campanile

ed ognuno ritorna alla vita come i fiori dei prati

come il vento di aprile

E la Russia una favola bianca che conosci a memoria

e che sogni ogni notte stringendo la sua lettera breve

le cicogne sospese nell'aria il suo viso bagnato di neve

E l'Italia cantando ormai libera allaga le strade

sventolando nel cielo bandiere impazzite di luce

e tua madre prendendoti in braccio piangendo sorride

mentre attorno qualcuno una storia o una vita ricuce

e chiss se hai addosso un cappotto o se dormi in un caldo fienile

sotto il glicine tuo padre lo aspetti

con il sole d'aprile

E' domenica e in bici con lui hai pi anni e respiri l'odore

delle sue sigarette e del fiume che morde il pontile

si dipinge d'azzurro o di fumo ogni vago timore

in un giorno di aprile

Ma nei suoi sogni continua la guerra e lui scivola ancora

sull'immensa pianura e rivela in quell'attimo breve

le cicogne sospese nell'aria, i compagni coperti di neve

E l'Italia una donna che balla sui tetti di Roma

nell'amara dolcezza dei film dove canta la vita

ed un papa si affaccia e accarezza i bambini e la luna

mentre l'anima dorme davanti a una scatola vuota

Suona ancora per tutti campana e non stai su nessun campanile

perch dentro di noi troppo in fretta ci allontana

quel giorno di aprile.


Menu rapido: Biografia | Notizie | Discografia | Bibliografia | Foto | Extras | Traduzioni


Aggiungi ai Preferiti
Copyleft 2004-2012. Brugnoni / Ciofanskj / Favero / Grilli. Lo chiamavano disclaimer.
viafabbri43.net non legato alla Emi Music o al sito ufficiale di Francesco Guccini.
Sito disegnato da Diego Brugnoni e Pietro Gregorini.